Archivi Blog

Processo Mediaset. “Berlusconi ideatore delle frodi fiscali”. Il pg chiede la conferma della condanna

corel
Il procuratore generale Mura ha richiesto, nell’ambito del processo Mediaset, di condannare l’ex premier riducendo, però, gli anni di interdizione dai pubblici uffici, da cinque a tre.

articolotre -Redazione- -30 luglio 2013- Condannare Berlusconi ma ridurre i tempi di interdizione ai pubblici uffici a tre anni anziché cinque. E’ stata questa la richiesta del procuratore generale Antonello Mura che, durante la requisitoria di quattro ore che si è tenuta nell’ambito del processo Mediaset, ha domandato di confermare il verdetto della Corte d’appello di Milano per l’ex premier.

Questo poiché, secondo il pg, “Silvio Berlusconi è stato l’ideatore del meccanismo delle frodi fiscali” e “perdurante è stato il suo controllo su Mediaset”. Durante questo periodo, inoltre ci sarebbe stata una “continuità nel sistema di false fatturazioni volta ad avere benefici fiscali e creare fondi neri all’estero, attraverso i costi dei diritti tv gonfiati.”

A seguito della requisitoria è toccato poi alle arringhe dei 4 imputati: il professor Coppi, legale di Berlusconi, ha portato con sé un cornetto porta fortuna e ha spiegato di sapere già quale verdetto esprimerà la corte.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: