Archivi Blog

L’Imu la stangata all’insegna dell’iniquità (lo scandaloso comportamento dello Stato)la situazione di Biella


Redazione
L’Imu è una tassa dovuta sia dai proprietari di immobili residenziali, sia dai proprietari di immobili commerciali.
L’articolo 13 del decreto legge 201/2011 prevede le seguenti aliquote per i comuni per la prima casa aliquota ordinaria 0.4 % può essere aumentata o diminuita a discrezione di ogni comune dello 0.2% ( minimo- massimo 0.2%-0.6% ).
Per le altre proprietà l’aliquota è dell o 0.76 % e può essere aumentata o diminuita a discrezione di ogni comune dello 0.3% ( minimo-massimo 0.46%-1.06%).
Per Biella si pagherà una aliquota di circa del 4 per mille metre per la seconda casa varierà tra il dal 7,5 al 9.6 per mille, etc. tradotto in cifre che un classico appartamento (e prima casa) di una famiglia con due camere, cucina bagno che prima non pagava ora costerà almeno 400 euro l’anno, Oltre a questo come non bastasse si valutando di un aliquota maggiore per gli immobili sfitti.
L’imu si prefigura come un sorta di patrimoniale infatti l’architrave della manovra lacrime e sangue che sta a metà tra l’essere un imposta comunale e imposta nazionale, tant’è vero che il
Comune deve devolvere allo Stato il 50 per cento del gettito calcolato ad aliquota di base.
È evidente che la previsione di questo trasferimento “fisso” unita al taglio di trasferimenti e
alla stretta del Patto di stabilità limita moltissimo la libertà dei comuni di variare le
aliquote verso il basso..
ìE proprio la parte riguardante lo Stato centrale la pietra dello scandalo , innanzitutto da questa tassa prevede di avere un incasso tra i 10-13 miliardi di euro per compensare i debiti dello stato nei confronti della Bce, quando sembrava chiaro si poteva attingere in altri posti ad esempio dal taglio dei cacciambombardieri f35
link cacciabombardieri f36 o dai costi delle
spese militari che sono tagliate in modo ridotto
Spese militari dell’esercito
E sopratutto dall’evasione dove per ora è stata combattuta più che altro sull’emissioni degli scontrini, sugli esercizi o sull’evasione di tasse minori, ultima la retata è stata sugli agriturismi , ma non sulle gradi evasioni come stanno facendo tanti altri paesi sui capitali depositati all’estero sopratutto in svizzera.
linkL’italia puù recuperare fino a 50 miliardi Per non parlare di tagliare sulle cosidette opere inutili tipo la Tav quando all’estero sia in
Germania che in Portogallo sono state bloccate.
L’inequità di questa tassa si nota dall’esenzione data alla fondazioni bancarie perchè onlus(ma
di fatto spesso non è così) alla la chiesa, ai proprietari di abitazioni del valore superiore a
100 mila euro pagheranno un aliquota inferiore a quelli sotto i 25000 euro.
Sulla Questione delirante e ingiusta da parte dello STato di tassare i soggetti ricoverati
nella case di riposo o negli istituti col risultato che molte famiglie hanno riportato queste
persone nella loro precedente residenza con tutte i disagi della situazionw
Bisogna tener conto che quasi tutti sono anziani malati e disabili e quindi non autonomi o
interdetti. oltre a per chi è in possesso di immobili non è un periodo favorevole alla
vendita.
In Questo caso si può far un intervento dal basso nel caso, comune di Biella è stata fatta una
mozione da parte una lista civica Che alle unità immobiliari possedute a titolo di proprietà o
di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza non temporanea in istituti di
ricovero o di lungodegenza sanitaria, si applichino l’aliquota ridotta e la detrazione prevista
per l’abitazione principale (e per le relative pertinenze) nel comune di Biella, fermo restando
la condizione che le unità immobiliari in oggetto non risultino locate, come da termini di legge.
Vedremo come andrà a finire.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: