Archivi Blog

L’ULTIMA ABBUFFATA Chi mangia con le Regionali 2010: i partiti dichiarano spese per 63 milioni di euro, ma ne incassano 185


Fatto Quotidiano 30/08/2012 di Carlo Tecce attualità
L a tabella pubblicata in pagina, fonte ufficiale Corte dei conti, è un as- saggio che dovrebbe sa- ziare. Ma le portate verranno servite ancora. Quelle che leggete sono le prime rate bonificate ai par- titi, ne mancano tre per sal- dare i rimborsi elettorali per le Regionali 2010. Un affare per i politici di mo- vimenti piccini e listoni pa- dronali, l’ennesima patacca per le casse pubbliche: di- chiarano spese per 63 milio- nidi euro e ne incassano 185. Tanto il controllo è postumo, La Corte dei Conti pubblica i nuovi dati: si notano i listoni (ormai morti) dei governatori che costano ancora torta divisa e quasi digeri- ta. In questa riffa di 45 agglome- rati di candidati, i pezzi più grossi finiscono ai partiti na- zionali: il Popolo della Libertà ha certificato costi per 20 mi- lioni di euro e con gli assegni 2010-2011 ha già pareggiato lo sforzo economico. Il Partito democratico può an- nunciare un guadagno di 6 milioni; la Lega Nord è in at- tivo di 5 milioni e l’Italia dei Valori di 2. La parte divertente, volendo sentirsi un po’ masochisti, la interpretano i listoni di una botta e via. Nel senso creati per l’occasione, e poi dissolt Io amo la Lucania di Magdi Cri- stiano Allam (editorialista de il Giornale) ha attraversato un’esistenza grama spenden- do circa 3mila euro, però si è rifatta con lo Stato: per il mo- mento, in banca ne ha rice- vuti 41mila. La rete raccat- ta-voti chiamata La Puglia pri- ma di tutto, una rete di con- solidate tradizioni e non sol- tanto per aver ospitato Patri- zia D’Addario in corsa per il comune di Bari, può godersi il successo con 500mila euro a fronte di uscite per 163mila euro. E la pacchia andrà avan- ti, sino al 2015. Anche i Pe n s i o n a t i sanno tene- re il pallottoliere: hanno scu- cito 45mila eu- ro e fanno bin- go con 350mi- la. Il movimento Autonomia e Di- r itti a sostegno di Agazio Loie- ro (Calabria) li batte tutti: di- chiara zero spe- se e si ritrova 290mila euro. Stessa fortuna per la coalizione Insieme per il P re s i d e n t e di Pri-Udeur-Nuovo Psi (Marche), Sinistra Ecologia e Libertà Pse,Movimento per le Au- tonomieePopolari Uniti. La Cor- te dei conti segnala questa se- quela di anomalie, ma la po- litica è maggiorenne, dice, e può correggere se stessa: se vuole, appunto. Le abbuffate ordinate anni fa non verranno interrotte, per carità. Ci sono numerosi cartelli elettorali che si scoprono in passivo, però c’è tempo e spa- zio per rimediare: la distribu- zione di denaro pubblico non si ferma. Non ora. Qualcuno deve completare il colpac- cio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: