Archivi Blog

Val di Susa, via agli espropri anti Tav (MARCO BARDESONO).la resistenza infinita

Val di Susa, via agli espropri anti Tav (MARCO BARDESONO)..

Annunci

La “guerra” per quei 7 ettari tra ordinanze e guerriglia


redazione del Fatto Quotidiano 28/02/2012
Con l’operazione di ieri è scattata l’ultima fase di ampliamento dell’area di cantiere per lo scavo del ‘cunicolo esplorativo’
della Torino-Lione. A fine lavori saranno occupati 7 ettari e tra qualche settimana potrà partire lo scavo vero e proprio la cui durata è prevista in tre anni e mezzo. L’allargamento di ieri riguarda terreni che, in previsione della realizzazione dell’opera, erano stati
acquistati da attivisti No Tav ed è stata attuata provvisoriamente grazie a un’ordinanza prefettizia, in attesa che vengano notificati gli espropri. L’a re a , che si trova in località Maddalena, tra Chiomonte e Giaglione, è stata ‘conquistata’ il 27 giugno scorso dalle forze dell’ordine dopo due mesi di occupazione del movimento No Tav. Da allora c’è stata una lunga fase di alta tensione con frequenti
scontri tra i manifestanti e le forze dell’ordine e lo scambio di accuse reciproche per quanto riguarda la responsabilità degli episodi di violenza. Il cunicolo della Maddalena permetterà di raggiungere il futuro tunnel di base della Torino-Lione. Lungo 7,54 chilometri in totale e situato a 4 chilometri dall’imbocco est del futuro tunnel di base in prossimità di Susa, avrà un diametro di 6,30 metri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: