Archivi Blog

Prezzi alle stelle, ma aumentano i recuperi

Redazione
Un paese sempre al limite del galleggiamento.
Fatto Quotidiano 17/01/2012
L’Istat conferma l’impennata dei prezzi: il tasso d’inflazione medio annuo per il 2011 è pari al 2,8%, in sensibile
accelerazione rispetto all’1,5% del 2010. Si tratta del valore medio annuo più alto dal 2008 (+3,3%). Nella media del 2011 il carrello della spesa, il raggruppamento dei prodotti acquistati con più frequenza (dal cibo ai carburanti) registra un
aumento annuo del 3,5%. Buone notizie, invece, sul fronte tributario e su quello della lotta all’evasione. Nei primi undici mesi del 2011 le entrate tributarie si sono attestate a quota 330,592 miliardi di euro, in crescita dell’1,1% rispetto al corrispondente periodo del 2010. E’ quanto risulta dai dati diffusi dalla Banca d’Italia nel Supplemento al Bollettino Statistico dedicato alla
Finanza pubblica. Mentre il debito pubblico italiano a novembre è sceso a 1.905,012 miliardi di euro, rispetto ai 1.909,1 di ottobre. Crescita a due cifre per gli incassi da ruoli relativi ad attività di accertamento e controllo: nel periodo gennaio-novembre 2011 è stato registrato infatti un incremento del gettito del 18,3% (+858 milioni di euro), rispetto al corrispondente periodo del 2010.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: