Archivi Blog

Equitalia aumenta gli interessi di mora sulle cartelle pagate in ritardo

corel
Fonte l’indipendenza 11/0372013
Aumentano gli interessi di moro applicati da Equitalia alle cartelle non pagate alla scadenza prevista . L’aumento degli interessi di mora applicati sulle cartelle esattoriali che vengono pagati in ritardo secondo Equitalia è previsto dalle legge. Dal primo maggio 2013 il tasso di interesse è del 5,22%. Tale interesse di mora nel 2009 era salito al 6,83%, ma in questo momento è del 4.55%.

Nei giorni scorsi è stato emanato un provvedimento che prevedeva il rialzo del tasso di interesse come la media dei tassi bancari del 2012. La decisione è stata presa dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera.
Equitalia precisa che adeguare i tassi di interesse è dettato dall’articolo 30 del dpr 602/1973. L’aumento deriva da un criterio di legge, così come precisato dalla nota pubblicata dall’Agenzia.
Un decreto del Presidente della Repubblica il 602/1973 e l’articolo 30 prevede gli interessi di mora e la norma che li regola. Il provvedimento emanato da Befera segue le direttive riguardarti i tassi bancari, decisi dal Ministero delle finanze. Il provvedimento a cui fa riferimento Equitalia è pubblicato sul sito del Ministero delle Finanze ed il nuovo tasso di interesse è stato stabilito dopo una consultazione con la Banca d’Italia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: