I FUNERALI D’Ambrosio, l’addio negato a Di Pietro

ppp
ALL’EX PM È STATO IMPEDITO DI PARTECIPAREAL PICCHETTO D’ONORE ASSIEME AGLI EX COLLEGHI
Fatto Quotidiano del 2/04/2014 di Gianni Barbacetto attualità
Milano Non si è riunito il pool Mani Pulite, davanti al feretro di Gerardo D’Ambrosio, che lo coordinò negli anni caldissimi tra il 1992 e il 1994. Non soltanto perché Piercamillo Davigo, impegnato a Roma in processi in Cassazione, non è riuscito a tornare a Milano, ieri, per i funerali di D’Ambrosio, che si è spento domenica pomeriggio. Ma anche perché Antonio Di Pietro, che di Mani Pulite fu l’iniziatore, non ha potuto sostare accanto alla bara ricoperta di fiori bianchi, insieme ai colleghi in toga, come avrebbe voluto. C’era Francesco Saverio Borrelli, che ai tempi di Mani Pulite era il procuratore della Repubblica. C’erano Ilda Boccassini e Francesco Greco, che nel pool entrarono dopo gli anni ruggenti. C’era Gherardo Colombo, cheieri harimesso latoga dopoaver lasciatola ma- gistratura nel 2007. Anche Di Pietro l’ha lasciata, nel dicembre 1994, e qualche anno dopo si è impegnato in politica. IERI LO HANNO FATTO fermare davanti al feretro, a rispettosa distanza. “Non voglio fare polemiche, in questo giorno in cui ricordiamo Gerardo,per me un padre giuridico, ungrande capo. Ma mi spiace di non poterlo salutare, oggi, come avrei voluto. Quanta ipocrisia vedo qui, in questo grande atrio del pa- lazzo di Giustizia. Quanti ora sono qui, ma nel 1992-93 rema- vano contro Mani Pulite”. Frasi sussurrate a denti stretti, prima di uscire sulla scalinata del palazzo a rilasciare più tranquillizzanti dichiarazioni: “Il pool ha dimostrato che se si lavora in squadra, senza doppi fini, l’unione fa la forza”. I funerali sono celebrati nella chiesa di San Pietro in Gessate, di fronte al palazzo di Giustizia. L’ultimo applauso saluta, alla fine, il magistrato che indagò sulla “pista nera” per la strage di piazza Fontana, sulla morte di Pino Pinelli, sul sistema della corruzione. Pochi i politici presenti: Pierluigi Bersani, Rosy Bindi, Barbara Pollastrini, Virginio Rognoni, Luigi Zanda. Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Il presidente del Senato, l’ex magistrato Piero Grasso. Tanti i colleghi magistrati e i cittadini comuni. Nel pomeriggio, quando il Senato commemora in aula Gerardo D’Ambrosio, che dopo essere andato in pensione entrò a Palazzo Madama per il Pd, Lucio Barani, il senatore socialista che rimpiange Bettino Craxi e che gira sempre con un garofano rosso, resta platealmente seduto.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il aprile 3, 2014, in attualità, Uncategorized con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: