Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio “No alla Le Pen, noi 5 Stelle siamo democratici”

pppp
Fatto Quotidiano del 25/03/2014 di Luca De Carolis attualità
Marine Le Pen è solo un’altra rappresentante della vecchia politica. Noi siamo al- tro: un movimento nato dal basso, e un freno alla deriva verso l’estrema destra”. Luigi Di Maio, deputato di Cinque Stelle e vicepresidente della Camera, chiude a possibili intese con il Front National. Le Pen afferma di non capire “l’odio di Grillo nei miei confronti”, e si mostra rammaricata “perché siamo d’accordo su molti punti, a partire dalla lotta all’euro”. Pare un appello. Sono parole superficiali. In di- verse interviste Le Pen ha par- lato del Movimento con aria di sufficienza, senza conoscerlo. Mi ricordo quella con Servizio Pubblico , in cui mostrava di apprezzare più Renzi che i 5 Stelle: preferisce le strutture partitiche piuttosto che i movimenti. Eppure ora vi lancia un amo. Non lo raccoglieremo: noi siamo un movimento responsabile, nato dal basso. Il Front National invece è un partito che si muove con le dinamiche della vecchia politica. E noi siamo piuttosto allergici ai partiti. Ma nel Parlamento europeo sarete costretti ad allearvi con altre formazioni. Consulteremo i nostri iscritti sul web per decidere se iscriver- ci a un gruppo preesistente o crearne uno nuovo, per cui co- munque servono29 deputatidi 7 paesi diversi. Ipotesi: il web benedice l’i n te s a con il Front National. Cosa fare- s t e? Non credo proprio che il nostro portale apprezzerà il partito della Le Pen: conosco la sensi- bilità degli iscritti. E poi avremo tanti movimenti tra cui sceglie- re. Il Partito dei Pirati nega una col- laborazione con voi: “Tro p p e differenze, non amiamo il populismo”. Non so neanche se loro ci saran- no in Parlamento. In tanti dicono che la vittoria del Front National sia un ottimo se- gnale per M5S. Il Movimento va per la sua strada. Il nostro risultato si baserà sulla credibilità, sulla capacità di dimostrare che abbiamo fatto quanto promesso. Ma che significato ha il successo della Le Pen? Dimostra che avevamo ragione: abbiamo sempre detto che senza di noi l’Italia sarebbe scivolata verso una deriva di estrema destra, come Alba Dorata o il Front National. E quanto accaduto in Francia lo conferma. Cinque Stelle ha canalizzato l’insoddisfazione della gente in un movimento democratico. Quello francese è solo un voto di p ro te st a? C’entra anche Hollande, che ha annunciato tanto ma non ha fat- to niente, prostrandosi davanti alla Merkel. Mi ricorda Renzi. In tanti continuano a definirvi come un movimento che oscilla verso destra. Non vogliamo essere incasellati nell’ipocrisia di destra e sinistra, che non fanno quanto avevano annunciato: penso a Forza Ita- lia, che non vota il taglio dell’I- rap, o al Pd che non appoggia la riduzione delle spese militari. Il nostro obiettivo è fare cose utili ai cittadini. Cinque Stelle è anti-europeista? È una banalizzazione: noi siamo contro questa Unione europea, tenuta assieme dagli interessi delle banche, e a favore di un’Europa come una comunità. Vogliamo ridiscutere il Fiscal compact, combattere le grandi lobby, promuovere la solidarietà tra Stati

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il marzo 26, 2014, in attualità, Uncategorized con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: