Ritiri e pasticci: le convulsioni della lista Tsipras

ppp
CAOS IN SICILIA: CANCELLATA LA CANDIDATURA DI VALERIA GRASSO PERCHÉ PARTECIPÒ A UNA MANIFESTAZIONE DI FRATELLI D’ITALIA
Fatto Quotidiano del 11/03/2014 di Tommaso Rodano attualità
Sullo sfondo ci sono i grandi temi cruciali della politica europea, in primo piano invece piccoli antagonismi, personali e partitici. La Lista Tsipras, ultima creatura della sinistra italiana, si avvia con passo incerto verso le elezioni di fine maggio. La presentazione delle liste, la scorsa settimana, non ha chiuso polemiche e battaglie di principio tra le anime del movimento e i singoli esponenti. IN SICILIA, la candidatura dell’impren – ditrice palermitana Valeria Grasso è stata cancellata con un colpo di matita. Scelta come simbolo della battaglia contro il pizzo e l’estorsione mafiosa, le è stata fatale una manifestazione di Fratelli d’Italia. Il 25 novembre scorso, Valeria Grasso prendeva la parola sul palco di “Officina per l’Italia”, piattaforma culturale e politica del partito di Meloni e La Russa. Un progetto a cui affermava di “credere moltissimo”: “Sono orgogliosa – disse – della nascita di una nuovaa ntimafiadi destra”. Parole che non sono passate inosservate. Un altro siciliano della Lista Tsipras, l’attivista No Muos Antonio Mazzeo, ha minacciato di ritirare la sua candidatura: “Siamo un movimento di sinistra. Grasso invece andava a braccetto con La Russa”. Alla fine l’imprenditrice si è fatta da parte da sola, comunicando la sua rinuncia. I ga- ranti della Lista Tsipras ne hanno preso atto. “La situazione era diventata peri- colante – ha spiegato con rammarico Barbara Spinelli all’ Huffington Post – e rischiava di far saltare l’intera lista”. Il po- sto lasciato libero da Grasso è stato assegnato a un altro palermitano, Alfio Foti. Anche il suo profilo si distingue per l’impegno contro la mafia, con l’associazione di Rita Borsellino “Un’altra Storia”. Nella circoscrizione Sud è saltato un altro nome: quello di Antonia Battaglia, esponente di Peacelink, famosa per le sue lotte contro l’Ilva di Taranto. Anche lei, dopo l’annuncio della sua candidatura, ha preferito rinunciare. Aveva posto come condizione l’assenza dei partiti, e in particolare di Sel. Nel suo collegio invece ce ne sono due: Dino Di Palma e Gaetano Cataldo, coordinatore di Sinistra e libertà in Puglia. Inaccettabile, per chi combatte l’inquinamento dei Riva. Prima di loro, anche uno dei padri nobili della lista, Andrea Camilleri, aveva detto di no. Il rifiuto del- lo scrittore non è una reazione alla candi- datura dell’ex leader no-global Luca Casa- rini – come è stato scritto – ma all’esclusione dalle liste di Sonia Alfano, giudicata incompatibile con le regole del movimento: è un’euro parlamentare in carica e a Bruxelles far parte di un gruppo (Democratici e Liberali) che a sinistra piace poco. Come si vede, una polemica non si nega a nessuno. Si sono lagnati anche i Comunisti Italiani di Cesare Procaccini, rimasti senza candidature. Lamentano “scelte non de- mocratiche e inclusive”nella formazione delle liste. Mentre il Psi, per bocca del segretario Riccardo Nencini, ha dedicato un accorato appello a Nichi Vendola: “Ripensaci. Torna nella famiglia socialista europea per dare unità alla si- nistra riformista”. Il leader di Sel non ci pensa: “C’è bisogno dell’entusiasmo di Tsipras”. GUIDO VIALE, uno dei garanti della lista, prova a limitare i dan- ni: “Ci sono stati solo due ritiri. Siamo un movimento inclusivo ele difficoltànelcon- ciliare le richieste di tutte le nostre com- ponenti sono normali. Qualcuno forse non ha capito lo spirito con cui siamo nati”. Il primo obiettivo sono le 150 mila necessari e per essere sulla scheda elettorale: “La raccolta va benissimo – garantisce Viale – e c’è un entusiasmo straordinario ai banchetti e alle assemblee. Per chi è interessato alla nostra proposta politica contano le idee. I candidati molto meno”.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il marzo 12, 2014, in attualità, Uncategorized con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: