“Il 35 % degli incidenti per cattiva manutenzione”

pppp
IL DOSSIER DELL’AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE. MA FS SI DIFENDE: “SIAMO SOTTO LA MEDIA EUROPEA”
Fatto Quotidiano del 7/02/2014 di Daniele Martini attualità
Il sospetto è sempre stato molto forte. E cioè che il ripetersi di incidenti ferroviari non fosse sempre e solo colpa del destino cinico e baro. Come lo scontro di ieri a Gimigliano in Calabria con due treni che viaggiavano in direzioni op- poste sullo stesso binario unico. O come il deragliamento di Andora in Liguria con un con- voglio finito alla metà di gennaio in bilico a strapiombo tra il costone della collina e il mare. Che non sia sempre fatalità o errore umano lo conferma una fonte autorevole e di solito molto misurata nei giudizi, Alberto Chiovelli, il direttore dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle Ferrovie (Ansf). Ieri Chiovelli ha presentato la relazione per il 2013 e, anche se con toni prudenti, ha espresso giudizi molto severi sui livelli di sicurezza che dovrebbero essere garan- titi in particolare dal gestore della rete ferro- viaria, la società Rfi del gruppo Fs guidato da 8 anni da Mauro Moretti. Sulla base di 10 mila controlli, l’Agenzia è arrivata alla conclusione che il “35 per cento delle cause degli incidenti più strettamente legati agli aspetti tecnici del trasporto (ad esempio i deragliamenti) sono ri- conducibili alla scarsa o cattiva manutenzione”. Una trascuratezza endemica che aggrava lo stato non proprio smagliante sia della rete sia del cosiddetto materiale rotabile (i locomotori e i vagoni). Su 16.742 mila chilometri di linea, quelli supercurati dell’Alta velocità sono appena mille. Più di 9 mila sono invece a binario unico e altri mille messi fuori uso, interrotti o senza più treni. DAL 2004 AL 2012 il numero delle locomotive è sceso da 2.280 a 1.731 mentre le carrozze viaggiatori da 8.010 sono diventate 6.288. Per quan- to riguarda le infrastrutture l’Agenzia ha riscon- trato “non conformità” nel 7 per cento dei casi esaminati. Alcune di esse veramente preoccu- panti, come spiega lo stesso Chiovelli al Fatto : “Nel 2012 e 2013 almeno 5 episodi di deragliamento sono stati causati dall’armamento inadeguato delle traversine in legno”. Cioè lo stato delle traversine era così malmesso che i treni sono usciti dai binari. É capitato il 25 febbraio 2012 alla stazione centrale di Catania, il 3 di- cembre sulla linea tra Ciampino e Frascati e 19 giorni dopo vicino ad Albano Laziale. Altri due deragliamenti a causa delle traversine usurate si sono verificati nell’anno appena passato. L’agenzia della sicurezza ha inoltre riscontrato che “sull’infrastruttura si è manifestato un fenomeno preoccupante legato al prolungato non utilizzo di impianti di sicurezza a causa di guasti”. Detto in altri termini: nessuno si è preoccupato di rimettere in sesto le apparecchiature che permettono ai treni di viaggiare in sicurezza. É successo, per esempio, a giugno 2013 ad un treno merci a Formia che ha continuato ad arrancare sui binari per chilometri a causa di una boccola surriscaldata. Tutti gli impianti disseminati sulla rete che dovevano intercettare l’anomalia erano fuori uso, per miracolo non si è verificato il peg- gio. “Quegli impianti erano fuori uso da molto tempo ed è grave perché oltretutto si tratta di materiale costoso pagato dallo Stato”, accusa Chiovelli. Di fronte a questa mole di conte- stazioni le Fs si autoassolvono sostenendo che “in Italia il numero di incidenti è sotto la me- dia europea”. Istituita nel 2010 l’Agenzia per la sicurezza non è stata ancora messa in grado di sanzionare i comportamenti irregolari. Da allora si sono susseguiti quattro governi, ma nessuno ha trovato il tempo di varare il decretino necessario.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il marzo 8, 2014, in attualità, Uncategorized con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: