DA SUD A NORD I Forconi: “Bloccheremo tutto il Paese”

ppp
I PREFETTI SICILIANI: DISAGI NELLE STRADE? TOLLERANZA ZERO
Fatto Quotidiano del 9/12/2013 di Carlo Di Foggia attualità
Questa volta l’effetto sorpresa è saltato. A partire dalle 22 di stasera, il movimento dei forconi proverà a paralizzare l’Italia, da nord a sud, con presidi e blocco delle merci. Da Pordenone a Napoli a Verona, sono oltre 96 quelli finora annunciati. La protesta en- trerà nel vivo lunedì, ma l’al- lerta nelle ultime ore è salita, e sarà difficile rivedere immagini come quelle della Sicilia paralizzata dalla protesta del gennaio 2012. Una direttiva del Viminale ha messo Prefetti e Questori sull’avviso per evitare il blocco delle strade, con il rischio che alla protesta si uniscano frange dell’estrema destra. Nella Sicilia orientale, le prefetture di Catania, Ragusa, Siracusa e Messina hanno fatto sapere che non saranno tollerati disagi alla circolazione. A Catania, il Questore ha minacciato di far rimuovere con la forza i Tir, mentre a Siracusa sono stati vietati gli assem- bramenti negli snodi più importati. Intanto, dopo tutte le grandi sigle dell’autotrasporto, il movimento continua a registrare defezioni. L’Aias, riferimento di tir e padroncini siciliani e “Forza d’Urto”, due delle organiz- zazioni più vicine al movimento e al suo lea- der, hanno ritirato a sorpresa l’adesione. Lui, Mariano Ferro, non demorde e alza il livello dello scontro: “Siamo pronti a farci arrestare o a darci fuoco”. Ad agrigento è comparso un cartello inneggiante alla mafia, con minacce di morte ai trasportatori della Cna contrari allo sciopero. Tensioni anche a Torino, con picchetti dvanti a negozi e supermercati.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il dicembre 10, 2013, in attualità, Uncategorized con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Commenti disabilitati su DA SUD A NORD I Forconi: “Bloccheremo tutto il Paese”.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: