PORCELLUM, FLOP DEI PARTITI ORA TOCCA ALLA CONSULTA

p
LEGGE ELETTORALE, SALTA IL VOTO IN COMMISSIONE IN SENATO PER I VETI INCROCIATI
Fatto Quotidiano del 3/12/2013 di Luca De Carolis e Antonella Mascali attualità
Il giorno della Consulta, dopo l’ennesima figuracciadella politica.Og- gi la Corte costituzionale si riunirà per esaminare il ricor- so contro il Porcellum, la legge elettorale in vigore dal 2005. E lo farà senza aver ricevuto quel segnale che forse aspettava dai partiti. Ieri sera, dopo mesi di rinvii e veti incrociati, l’ipotesi di nuova legge elettorale si è nuova mente arenata inSenato, in commissione Affari costituzionali. Si doveva votare sulla proposta della Lega, che prevede il ritorno al Mattarellum (con correttivi), e su quella di Cinque Stelle, che vuole un mo- dello spagnolo-elvetico (collegi di dimensioni limitate e preferenze). Ma la riunione delle 20 è stata cancellata nel pomeriggio e rinviata a dopo l’otto dicem- bre, post primarie. Per il capogruppo dem Luigi Zanda “la formazione di nuovi gruppi nel centrodestra e il congresso del Pd ora non consentono un di- battito costruttivo”. Di fatto, è fallita la trattativa sul testo della Lega, basato sul maggioritario ma con un quota di proporzionale regionale (ad uso del Car- roccio). Gli alfaniani hanno chiesto altro tempo, ma lo stesso Pd era diviso sulla bozza. Contraria Forza Italia, a cui il Porcellum va sempre bene. E così è saltato tutto, per l’ira della Lega. Non certo un buon viatico verso la Consulta, che oggi non si riunirà in camera di con- siglio. Un rinvio che qualcuno, nella Corte,definisce un“gesto di galateo istituzionale” nei confronti del Parlamento. Molti dei giudici non vogliono af- frontare subito il merito del Porcellum per tenderela mano alla politica, cosa molto gradita al Quirinale. Sperano che i partiti, nei supplementari, si deci- dano a riformare le regole del gioco. LA CORTE potrebbe riunirsi di nuovo domani e cominciare una camera di consiglio per af- frontare la premessa del ricorso, cioè l’ammissibilità. Non ci sarà la sentenza, cioè il pronuncia- mento sul merito della legge. D’altronde un inizio di discussione con decisione a data da destinarsi è possibile (vedi il conflitto Berlusconi-giudici Mediaset). Tenendo conto delle vacanze natalizie, la Corte potrebbe riunirsi per il pronuncia- mento non prima del 13 gennaio. Oggi, a partire dalle 9.30, ci sarà la relazione del giudice Giuseppe Tesauro, poi parlerà il ricorrente, l’avvocato Aldo Bozzi, che insieme ad altri 25 firmatari ha vinto il ricorso in Cassazione ed è riuscito a por- tare davanti alla Consulta il Por- cellum. Non dovrebbero pre- sentarsi le parti “resistenti”, presidenza del Consiglio e mi- nistero dell’Interno, come se- gno di “buona volontà”. Sul- l’ammissibilità del ricorso non ci sono dubbi: la stragrande maggioranza dei giudici ritiene che lo sia. Ma sul merito le cose si complicano. C’è chi pensa che la Corte possa indicare le parti incostituzionali, come le liste bloccate e il premio di maggioranza previsto senza una soglia minima di voti, ma che non possa andare oltre, poiché le modifiche normative spettano al Parlamento. E proprio questo pare l’orientamento prevalente se la Consulta dovesse entrare nel merito. Secondo altri, anche dentro la Corte, si potrebbero invece abrogare le parti incostituzionali del Porcellum senza creare un vuoto normativo ma facendo rivivere la legge precedente, il Mattarellum. Intanto i renziani invocano lo sposta- mento della discussione sulla legge elettorale alla Camera, come già chiesto dal sindaco di Firenze. Concorde Loredana De Petris (Sel). Contrari Ncd e Fi, che di una nuova legge non hanno affatto voglia. Ma il trasloco a Montecitorio è probabile, e ha già incassato il sostegno della presidente Boldrini. Mentre il governo pensa a un ddl: il tem- po sta finendo.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il dicembre 4, 2013, in attualità, Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Commenti disabilitati su PORCELLUM, FLOP DEI PARTITI ORA TOCCA ALLA CONSULTA.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: