DEVASTAZIONE IN SARDEGNA L’ISOLA PIANGE I SUOI MORTI

r
PRECIPITAZIONI VIOLENTE E SCIROCCO A 100 ALL’ORA DEVASTANO IL TERRITORIO
Fatto Quutidiano di Chiara Paolin del 19/11/2013 attualità
I l ponte tra Dorgali e Oliena, vicino Nuoro, è venuto giù come un giocattolo. Sopra ci stava passando una volante della Polizia con a bordo quattro agenti: uno di loro è morto, gli altri si sono salvati per miracolo. La Sardegna è rimasta schiac- ciata ieri da un’ondata di mal- tempo annunciata, ma che ha sorpreso tutti per la violenza estrema: Cleopatra, si chiamava. Dodici ore di vento a raf- fiche e acqua a diluvio, strade squassate, alberi crollati di schianto. A Uras, vicino Ori- stano, una signora di 64 anni è stata travolta dalle acque men- tre si trovava nello scantinato. Per lei non c’è stato niente da fare, ma i Vigili del Fuoco han- no salvato decine di persone rimaste intrappolate ai piani bas- si degli edifici, in macchina, nei sottopassi. Centinaia gli abitanti sfollati che hanno trovato riparo per la notte tra scuole, palestre e chiese. A Torpè il rio Posada ha alla- gato la zona vecchia del paese e decine di persone sono state ti- rate su dalle ruspe mentre affogavano: un’anziana non ce l’ha fatta. AOlbia una mamma con la sua bambina sono annegate mentre cercavano rifugio in una Smart; un papà col suo piccolo aggrappato al petto so- no risultati dispersi per molte ore e infine ritrovati; a Tempio Pausania un uomo che viaggia- va con un fuori strada è stato ritrovato morto. A Cagliari il mare grosso ha in- vaso la spiaggia del Poetto, il lungomare, tutte le zone pia- neggianti della città. Il traffico s’è bloccato, sospesi in tutta l’isola treni, navi e aerei. “Sono caduti 500 millimetri di piog- gia” ha detto la Protezione ci- vile. Lo scirocco ha soffiato a 100 chilometri orari: gravi i danni alle campagne, con stra- de rurali spezzate dai torrenti in piena e centinaia di animali morti. TRA ONANÌ e Bitti, nel Nuore- se, un allevatore di 51 anni è stato travolto dal fiume sotto lo sguardo del figlio, che si è sal- vato aggrappandosi a un albero: il padre è stato trascinato per di- versi metri riuscendo infine ad aggrapparsi a una riva. Il premier Enrico Letta ha telefonato al governatore Ugo Cappellacci chiedendo di essere aggiornato sulla situazione. Oggi Cappellacci visiterà le zone più devastate per valutare i danni e avviare i primi meccanismi di aiuto al territorio. La notte è servita solo per mettere in sicurezza la popolazione, ripristina- re i collegamenti telefonici e le linee elettriche: Enel ha schierato 500 uomini, ma i black out sono continuati mettendo in difficoltà gli ospedali.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il novembre 20, 2013, in attualità, Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: