La Grande Rimozione del governo in autoanalisi (PD E PDL UNITI NELLA FINZIONE: LA GRANA CANCELLIERI NON ESISTE, ESECUTIVO SALVO)

ilfatto_20131106ilfatto_20131106

Fatto Qiotidiano del 6/10/2013 di Fabrizio d’Esposito I l tono mascolino, da basso, del ministro Anna Maria Cancellieri ha un segreto che il senatore siciliano Mario Ferrara ri- vela nel suo intervento a Palazzo Madama: “Finalmente un ministro con le palle”. Fer- rara è uno di destra, sodale di Micciché nel gruppo autono- mista, che quando venne fer- mato e multato dalla polizia si inalberò e gridò: “Sono un se- natore ed esigo il saluto mili- tare”. La sua battuta, sulla Cancellie- ri con le palle, è l’orgoglio della Casta che si stringe attorno alla Guardasigilli dei Ligresti e ri- vendica, contro i moralisti, quelle telefonate con la Fami- glia di don Salvatore. “Basta con l’ipocrisia e la gogna, que- ste cose accadono e non c’è nulla di male”, è il commento di tanti senatori che cercano l’alibi per giustificare gli ap- plausi al ministro della Giusti- zia. C’è anche questo nel lungo pomeriggio della Cancellieri, tra Senato, alle 16, e Camera, alle 17 e 30. È la ribellione del Palazzo su cui si innesta la Grande Rimozione dello scandalo Cancellieri. La questione riguarda soprattutto il Pd di Guglielmo Epifani che batte le mani e si dichiara soddisfatto dei “chiarimenti” del ministro. È il se- condo rospo ingoiato, dopo quello del caso Alfano-Shalabayeva. Senza dimenticare che il titolare del Viminale è un inquilino vip della Famiglia di don Salvatore. Tutto si tiene in questo martedì consociativo nel senso peggiore del termine. La Grande Rimozione è la somma delle debolezze di Pd e Pdl. Passa un noto presidente di commissione, di matrice de- mocratica, ed esclama: “Oggi chiudiamo il caso e andiamo avanti”. Un ministro, sempre del Pd, intercettato dal Fa t to , conferma: “Si procede senza problemi. Rimpasto tra due settimane? Ma quando mai”. Il Pd è talmente ammaccato dai propri guai, tessere false e incubo Renzi, che non ha mai tentennato sulla Guardasigilli di don Salvatore. Non ne ha avuto la forza. Lo dimostra lo struscio delle grandi occasioni a Montecitorio. Su un divanet- to pontifica il famigerato Vladimiro Crisafulli, già impresentabile, più gonfio del solito. A dieci metri, passeggia a braccetto con un collega il viceministro plurindagato Vincenzo De Luca, che si ostina a voler fare ancora il sindaco di Saler- no. Anche i renziani si sono sgonfiati. Ernesto Carbone non si rimangia la condanna dei giorni scorsi ma sulla mozione di sfiducia prossima ven- tura dice: “Renzi ci lascia sempre liberi di fare quello che vo- gliamo”. Per la serie: da noi non arriverà alcuna sorpresa. IL MORIBONDO PD ingoia la Cancellieri, attributi compresi, al pari di una qualunque cor- rente democristiana d’antan. Il suo premier, Enrico Letta, e i suoi ministri affollano il banco del governo come nelle grandi occasioni. Per la Cancellieri è una beatificazione laica con un gigantesco sospiro di sollievo al posto della benedizione finale. Ed è incredibile, surreale, che all’assoluzione del Pd corrisponda il “mal comune mezzo gaudio”invocato dal Pdl con il paragone tra la Guardasigilli e il Condannato. Ecco il senatore Augusto Minzolini, spudorato: “Se il reato di concussione fosse applicato secondo le logiche della procura e del tribunale di Milano, è sicuramente più ravvisabile nel comportamento della Cancellieri e nei contorni di questa vicenda, che non in quelli dell’allora presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, sulla vicenda Ruby”. Non solo. Per un giorno, il Pdl fa finta di celebrare un’unità di facciata tra le due anime, falchi e colombe di governo. Nel Transatlantico si rivede persino Maria Rosaria Rossi, senatrice e assistente di B., che si giustifica co- sì: “Sono venuta perché ho nostalgia delle mie colleghe”. Il Pdl archivia con fretta lo scan- dalo perché all’orizzonte si sta- glia la fatidica data del 27 novembre, giorno fissato per il voto sulla decadenza del Cavaliere. Le colombe si mostrano abbastanza sicure: “Stanotte ad Arcore Angelino e Silvio han- no trovato un accordo sul go- verno, che va avanti, e sul partito. Berlusconi non vuole rompere, non vuole perdere pezzi in caso di rottura”. Risposta dei falchi, piuttosto arrabbiati: “Lo stanno prendendo in giro un’altra volta”. Anche per questo il tormentone sul ritor- no di Forza Italia proseguirà oggi con un pranzo a Palazzo Grazioli tra il Condannato e Raffaele Fitto, capo dei lealisti, che non è affatto contento del- l’accordo dell’altra notte ad Arcore. Tra l’altro, il consiglio nazionale anticipato dall’8 dicembre al 16 novembre non è stato ancora convocato uffi- cialmente. Versione delle colombe: “Il presidente vuole prima un’assicurazione contro la scissione”. Versione dei falchi: “Si fa e abbiamo già 625 firme su 800, loro non possono chiedere nulla”. In mezzo c’è poi il voto sulla legge di stabilità e la nefasta profezia di Saccoman- ni, rinnovata ieri: “Non ci sono i soldi per non far pagare la se- conda rata dell’Imu”. SONO QUESTI gli ingredienti scaduti della Grande Rimozione andata in scena ieri. Il resto è il silenzio di Lega, grillini e Sel davanti all’apoteosi della Cancellieri. Se il governo, però, tornerà a ballare nei prossimi giorni, qualcuno tra Pd e Pdl avrà il coraggio di reclamare la sua testa per disegnare nuovi equilibri e dare fiato alle am- bizioni degli esclusi. Ma dopo il pomeriggio di ieri è molto dif- ficile.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il novembre 7, 2013, in attualità, Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Buonasera signor Paul,
    Le riscrivo sperando che mi risponda. Ha modo di mettersi in contatto con me tramite mail? Ho già concordato con la redazione della sua fonte la modifica a un articolo da lei pubblicato. Mi può scrivere a r_trm@hotmail.it

    La ringrazio e spero che mi scriva altrimenti dovrò farlo per altre vie.

    Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: