Se gli amici spiano gli Usa rischiano anni di galera

copasir
NON SOLO ASSANGE E SNOWDEN: LE STORIE DEI CITTADINI BRITANNICI CHE GLI AMERICA N I
CHIEDONO VENGANO ESTRADATI PER POTERLI PROCESSARE PER HACKERAGGIO

Fatto Quotidiano del 1/10/2013 di Alessio Schiesari attualità
Lauri Love è un attivista. Con le sue azioni sabota le organizzazioni con cui è in dissenso politico. Ma, a differenza di chi scala le petroliere o attacca le baleniere, Lauri fa tutto dalla sua camera da letto. Attraverso il suo computer ha attaccato i siti di Fbi e Cia e ha rubato informazioni su migliaia di agenti. Un tribunale del New Jersey lo ha definito “un sofisticato e prolifico hacker informatico che ha rubato enormi quantità di dati confidenziali per il valore di milioni di dollari”. Esattamente quello che ha fatto l’Nsa in mezzo mondo. Ma, a dif- ferenza di Keith Alexander, il direttore dell’agenzia di sicurezza, Lauri Love è stato arre- stato dalla polizia britannica e rischia una condanna negli Usa a dieci anni di carcere, nonostante in Regno Unito non sia accusato di nessun reato. Un accordo bilaterale permette infatti l’arresto e l’estradizione dei cittadini britannici anche in assenza di prove accertate in patria. GARY MCKINNON con la ri- chiesta di estradizione Usa ha lottato dieci anni. Nel 2002 un tribunale della Virginia lo ha accusato di avere violato 96 computer della Nasa e voleva condannarlo a 70 anni di car- cere. Tutto vero, per stessa am- missione di McKinnon: “Stavo cercando le prove dell’esisten za degli Ufo”. Non stava scherzando, semplicemente McKinnon non è del tutto sano di mente. È affetto da una particolare forma di autismo, solo per questo, dopo anni di battaglia legale, il ministro de- gli Interni britannico Theresa May ha dichiarato che l’estra dizione sarebbe incompatibile con “i diritti umani”e ha detto no alla richiesta americana. Richard O’Dwyer non è nem- meno un hacker vero e pro- prio, ma solo uno smanettone con la passione per i download gratuiti. Quando aveva 19 anni ha aperto un motore di ricerca che reindirizzava a musica, film e cartoni animati. Nel 2010, la London Police è andato a prenderlo nello studentato mentre dormiva, ancora una volta su richiesta di un tribunale americano che volev condannarlo a dieci anni di carcere. Dura la vita dei pirati informatici, almeno quando non sono alle dipendenze di un governo. Quelli più famosi hanno dovuto trovare rifugio in un Paese nemico degli Usa. Julian Assange, il fondatore di Wikile ks, formalmente è accusato dalla Svezia di violenza sessuale. Sulla sua testa pende però una richiesta di estradizione del governo americano. Per questo da 16 mesi vive da rifugiato politico nell’ambasciata ecuadoriana a Londra. Ed- ward Snowden, che grazie alle sue rivelazioni ha svelato l’attività di spionaggio del Nsa, proprio ieri ha annunciato di avere trovato lavoro in Russia. Grazie ai documenti di Sno- wden, l’ E s p re ss o sostiene di avere individuato in concomitanza con le dimissioni di Monti il periodo di massima intensità dello spionaggio del Nsa in Italia. Nei 13 giorni tra l’annuncio e la formalizzazione delle sue dimissioni, l’Italia è stata il secondo Paese europeo più spiato, anche davanti alla Francia. Nonostante questo, il governo italiano conti- nua a tenere un profilo basso. Ieri il premier Enrico Letta ha incontrato il i vertici dell’intelligence nazionale (ai quali ha chiesto di proseguire “l’attività di verifica e tutela”) e il 13 sarà ascoltato dal Copasir.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il novembre 5, 2013, in attualità, Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: