“La foresta pietrificata”: l’Italia vista da fuori ” A FERRARA SI È APERTO IERI IL FESTIVAL DI INTERNAZIONALE, IL FINE SETTIMANA CON I GIORNALISTI DI TUTTO IL MONDO

corel
Fatto Quotidiano del 5/10/2013 di Elisabetta Reguitti attualità
È la seconda lettera dell’alfabeto a suscitare un “nooo”che sa di tempo scaduto. La decadenza parlamentare del senatore più famoso d’Italia non ha penetrato la cinta muraria di Ferrara, come se i giovani intervenuti al primo appuntamen- to di Internazionale volessero ascoltare musica nuova più che sentir abbaiare il barboncino Dudù. IL FINE settimana con i giornalisti del mondo intero si è aperto con le immagini dei corrispondenti dal paese degli eterni processi: da una parte il ventennio di B. dall’altra una sinistra alla deriva e senza idee. Nel mezzo l’esercito dei senza orizzonte costituito dai giovani. Italia, bella addormentata osservata con gli occhi dei cronisti stranieri ospiti sul palco insieme a Enrico Mentana con le sue domande su questa“foresta pietrificata”che guarda alla cugina Grecia con superiore distacco senza rendersi conto che, come ha sottolineato il gionalista ellenico Dimitri Deliolanes, “siamo sull stessa barca anche se con due pesi diversi”. Dalle scialuppe finanziarie europee ai barconi delle donne e degli uomini con gli occhi tracimanti di dolore e violenze che –e di questo non ha dubbi Michael Braun (penna del Die Tegeszeitung ) – “non piacciono alla sinistra europea”. Stephenfaris inviato del Time sintetizza senza retorica “ciò che si perpetua a Lampedusa, lo si pensa con il cuore per un paio di settimane e poi stop”. Molti i giovani seduti in sala “voi partite tutti con un vantaggio quantomeno di conoscenza rispetto al passato anche recente ma poi la vostra corsa è stroncata sul nascere. Davanti a voi avete il deserto”risponde Mentana a una ragazza che gli chiede che farebbe se lui oggi avesse 20 anni. “Ai tavoli sull’occupazione siedono tutte le categorie, ma non la vostra nonostante siate i primi testimoni dell’anomalia italiana. Dovete organizzarvi per esserci, solo così sfonderete le porte” risponde il direttore. Mille e una metafora usate dai giornalisti chiamati a raccontare ai lettori dei paesi di origine una nazione dove grandi (o presunti tali) vecchi restano incollati alle pol- trone incuranti di liberare “almeno qualche sedia per i ragazzi”. La politica italiana come un’espressione algebrica perennemente irrisolta con parentesi tonde (Berlusconi causa di tutti i mali), quadre (Berlusconi alibi di tutti i mali) e graffe con una sinistra alla costante ricercadi unleader perdutosenza rendersiconto che ciò che l’aveva resa grande erano i progetti. “Un esempio? Oggi il figlio di un operaio di Fer- rara che diventa ingegnere non ragiona come il padre. Non vota sinistra per senso di gratitudine comeforse farebbeil genitore.Il bacinoelettorale della sinistra italiana è rimasto solo quello dei di- pendenti pubblici” sferza il teutonico Braun, ro- mano adottivo, che porta come miglior idea di po- litica che bada al sodo, la mobilitazione per l’acqua come diritto di tutti. Per Eric Jozsef di Liberation gli equilibri “se vogliamo anche moralmente condannabili di un paese come l’Italia non hanno retyo l’urto degli anni ‘90 e una crisi identitaria ormai ventennale non si risolve guardandosi l’ombeli – co”. L’Europa come unica ciambella di salvataggio per lapatria di Pinocchioche Rachel Donadiodel New York Times(quotidiano di riferimento nella nazione dove una bugia può valere lo scranno pre- sidenziale) descrive così: “Gli italiani sono a loro agio con l’idea nettamente spaccata tra apparenza e realtà. Una sofisticata ambiguità con cui convivono senza alcun problema

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il ottobre 6, 2013, in attualità, Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: