Messineo si difende al Csm: “Non sono stato influenzato da Ingroia”

corelE’ stato ascoltato oggi dal Csm il Procuratore Capo di Palermo Francesco Messineo. Il giudice rischia il trasferimento per incompatibilità ambientale.articolotre Redazione– -11 luglio 2013- E’ durata due ore e mezza l’audizione del procuratore capo di Palermo Francesco Messineo di fronte al Csm. Il giudice, difeso dal procuratore di Torino Maddalena, rischia infatti il trasferimento per incompatibilità ambientale, ovvero, non avrebbe gestito ottimamente la Procura del capoluogo siciliano.

Da Palazzo dei Marescialli, la prima commissione del Csm, ha supposto che Messineo avrebbe subito un condizionamento da parte dell’ex magistrato Antonio Ingroia. Come se non bastasse, gli errori che il procuratore capo avrebbe compiuto, avrebbero avuto come conseguenza quella di ostacolare la cattura del super latitante Matteo Messina Denaro.
Accuse pesantissime, che Messineo ha rigettato con forza, sottolineando come, anche nell’ambito della latitanza del padrino di Cosa Nostra, siano semplicemente mancati gli elementi necessari per giungere all’arresto. Una situazione che avrebbe dunque convinto il procuratore a “ripiegare” su Leo Sutera, il boss dell’agrigentino che sarebbe stato, almeno secondo il Ros, il personaggio chiave che avrebbe permesso la cattura di Messina Denaro.

Durante l’audizione, Messineo ha affrontato anche la vicenda delle intercettazioni che lo hanno interessato. Intercettazioni di cui la Procura di Caltanissetta avrebbe saputo grazie a Ingroia. Secondo il procuratore capo, però, la questione lo avrebbe soltanto danneggiato e non certo favorito.

A causa, però, della quantità di argomenti da trattare, Messineo non è riuscito a concludere la propria audizione. Per questo verrà riascoltato lunedì prossimo.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il luglio 12, 2013, in attualità, Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: