Anche le Fiamme Gialle, alla fame, si ribellano contro i vertici. Spending review non tocca i generali

corel
Articolotre Redazione– 9 giugno 2013- I militari della Guardia di Finanza ce l’hanno con l’art. 9 del decreto legge 78/2010, che ha congelato il trattamento economico dei pubblici impiegati, azzerando tra le altre cose gli effetti economici di ogni tipo di promozione e neutralizzando gli aumenti agganciati all’anzianità.

Nel comparto sicurezza e difesa, connotato da un’estrema gerarchizzazione e da dinamiche salariali fortemente legate agli avanzamenti di grado, i tagli hanno inciso particolarmente.

Non solo sul portafoglio, ma anche sul “morale delle truppe”.

Ogni Tenente Colonnello promosso a Colonnello per fare un esempio, pur assumendo nuove e più importanti responsabilità e dovendo subire anche un trasferimento di sede, oggi mantiene lo stesso livello di retribuzione di prima.

Lo stesso dicasi per i gradi inferiori, fino all’Appuntato che diventa Appuntato Scelto senza notare la minima differenza in busta paga.

“Mentre i generali”, fa notare Luca Comellini, segretario del Partito per la Tutela dei Diritti di Militari e Forze di Polizia, “non essendo contrattualizzati, sono interessati solo marginalmente dal blocco delle retribuzioni”.

Si tratta di un fondo, accantonato per finanziare l’atteso provvedimento sul riordino delle carriere, usato negli anni scorsi per compensare parzialmente l’effetto dei blocchi stipendiali. E dopo aver coperto solo per il 16 per cento i tagli nel comparto per il 2013, nel 2014 sembra destinato a sparire del tutto.

La situazione complessiva, come scrivono i delegati Cocer della Gdf, impatta “in maniera devastante” sulla motivazione del personale e sulla funzionalità nel comparto.

Annunci

Informazioni su piemontenews

aderente al ms5 Biella al comitato dell'Acqua pubblica

Pubblicato il giugno 9, 2013, in attualità, Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: